Santissimo Redentore - Cimitero Monumentale

La Torre

Il Cimitero Monumentale di Verona, nella sua parte più storica, venne costruito a partire dal terzo decennio del secolo XIX sotto la direzione di Giuseppe Barbieri, famoso architetto neoclassico veronese, al quale si deve anche la progettazione della Chiesa dedicata al Santissimo Redentore. L’edificio sacro, a pianta centrale, presenta la facciata integrata con il colonnato cimiteriale, una cupola e due piccoli campanili laterali.

La struttura dei campanili, sovrastanti la zona absidale, è molto semplice e consiste in una piccola cella campanaria con aperture rettangolari e un cupolino rivestito in rame.

La Torre Campanaria

Le Campane

Sul campanile di sinistra è collocato un complesso di tre campane, realizzate nel 1884 dalla ditta Cavadini di Verona e accordate nella scala musicale diatonica maggiore di SI3.

Per la fusione di queste tre campane fu impiegato il materiale proveniente da alcune campane più antiche, che si trovavano sul campanile della chiesa sconsacrata di San Sebastiano, di proprietà comunale nonché sede della Biblioteca Civica.

Oltre a queste tre campane, vi è un campanello fuso del 1765 dall’artista veronese Giuseppe Antonio Larducci. Si presume che questo campanello, essendo più antico rispetto al complesso cimiteriale, possa provenire da qualche altra chiesa o cappella officiata dai frati francescani.

Le campane sono sostenute da un telaio in ferro con ceppi in ghisa modello Cavadini; il sistema di azionamento è manuale.

Le campane a terra, esposte in chiesa, durante l'intervento di manutenzione straordinaria avvenuto nel 2013

Scheda Tecnica

Iconografia delle Campane

Campana 1

"3"

NIMBOS DISSIPO FULMINA FRANGO FESTA DECORO

Cristo con la Croce, Immacolata Concezione, S. Matteo, S. Marco, S. Francesco d’Assisi, S. Francesco Saverio

Campana 2

"2"

DEFUNCTOS PLORO CONFRATRES FUNERA PLANGO

Simbolo Eucaristico, S. Pietro, S. Antonio da Padova, S. Paolo, S. Maria Maddalena, Santo martire

Campana 3

"1"

AD DOMINUM LAUDANDUM CUM CLERO ADVOCO PLEBEM

S. Giacomo, S. Michele Arcangelo, S. Zeno Vescovo, S. Girolamo, S. Giovanni Apostolo, S. Rita

 

Campana 4

(porzione di scritta danneggiata)

…ATI PAVPERES SPV QM FILY DEI SVNT ANO DNI MDCCLXV

IOSEPH ANTONIVS LARDVCCI VERONAE FVNDAVIT

S. Antonio da Padova, S. Rocco, Madonna del Rosario, S. Francesco che riceve le Stimate

Le campane 1, 2, 3 presentano iscrizioni latine e decorazioni di scuola barocca, tra cui raffinate fasce ornamentali e medaglioni con immagini sacre. Su ciascuna di esse è riportata la data di fusione 1884, lo stemma del Comune di Verona e una targhetta ovale con la ragione sociale della ditta fonditrice Cavadini.

La campanella del 1765 presenta decorazioni di derivazione tardo rinascimentale.

© 2015 - 2018 by Scuola Campanaria Verona.