San Bernardino

La Torre

La costruzione della chiesa francescana ebbe inizio nel 1452; contemporaneamente fu eretto l’attuale campanile, addossato al fianco sinistro dell’abside. Realizzato interamente in laterizio, è caratteristico per la pianta rettangolare, ma risulta di dimensioni modeste rispetto a quelle della chiesa. Il fusto presenta lesene angolari, la cella campanaria è a bifore con arcate a tutto sesto sul lato lungo del rettangolo e a sesto acuto sul lato corto, ed è coronata da un fregio ad archetti pensili. La cuspide conica in cotto, ricostruita nel 1937 in seguito ai danni provocati da un fulmine, ha alla base quattro pinnacoli.

La Torre Campanaria

Le Campane

Le prime notizie note sulle campane antiche di San Bernardino si riferiscono a due fusioni di Bartolomeo Pesenti, negli anni 1651 e 1684. Altre campane, di cui non si conoscono i fonditori, furono collocate nel 1708, nel 1780 e nel 1819. Nel 1907 la fonderia Cavadini realizzò un concerto di cinque campane in tonalità FA#3, che venne ingrandito nel 1931 con l’aggiunta di una sesta campana più grande in MI3 e con la rifusione dell’originaria campana terza in LA#3. Il telaio in ferro è dotato di ceppi in ghisa modello Cavadini, le campane vengono azionate manualmente.

La vecchia campana maggiore, seicentesca,

fusa da Pesenti

Scheda Tecnica

Iconografia delle Campane

Campana 1

"V"

SACRUS CELEBRATURIS SOLEMNIS SEPTEM POST SACULA QUAM ANTONIUS PATAVINUS CÆLUM REPETIIT MAJUS HOC SACRUM ÆS QUO AMPLIOR EFFICERETUR CONCENTUS RELIGIOSISSIMO ANIMO DOMUS FRATIONIA OPIBUS SUIS EXTRUENDUM CURAVIT

ECCE CRUCEM DOMINI FUGITE PARTES ADVERSA VICIT LEO DE TRIBU JUDA

PREMIATA FONDERIA VESCOVILE DI CAMPANE LUIGI CAVADINI E FIGLIO IN VERONA

1931

S. Antonio da Padova, Simbolo IHS di S. Bernardino, simbolo francescano con due braccia e croce

 

Campana 2

"IV"

IPSA CONTERET CAPUT TUUM FECIT MIHI MAGNA QUI POTENS EST

M M Z   I V D

PREMIATA FONDERIA VESCOVILE DI CAMPANE LUIGI CAVADINI E FIGLIO IN VERONA

1907

 

Campana 3

"III"

PLENUS GRATIA ET FORTITUDINE FACIEBAT PRODIGIA ET SIGNA MAGNA IN POPULO

C A C

PREMIATA FONDERIA VESCOVILE DI CAMPANE LUIGI CAVADINI E FIGLIO IN VERONA

1907

 

Campana 4

"II"

SEPTIMO EXEUNTE SÆCULO A DIVI ANTONI PATAVINI FELICI TRANSITU

JOANNES ARETINUS PROFESSIONIS CAUSA URBEM VERONAM INCOLENS HOCCE ÆS SACRUM RELIGIONE AC PIETATE IN EUGENIUM MARTINIUM PARENTEM DULCISSIMUM PROPRIO SUMPTU FECIT

ECCE CRUCEM DOMINI FUGITE PARTES ADVERSA VICIT LEO DE TRIBU JUDA

PREMIATA FONDERIA VESCOVILE DI CAMPANE LUIGI CAVADINI E FIGLIO IN VERONA

1931

 

Campana 5

"I"

EGO ENIM STIGMATA DOMINI JESU IN CORPORE MEO PORTO

R M F

PREMIATA FONDERIA VESCOVILE DI CAMPANE LUIGI CAVADINI E FIGLIO IN VERONA

1907

 

Campana 6

"sestina"

CONSTITUIT EUM DOMINUM DOMUS SUÆ ET PRIMINCIPEM OMNES POSSESSIONIS SUÆ

B G

PREMIATA FONDERIA VESCOVILE DI CAMPANE LUIGI CAVADINI E FIGLIO IN VERONA

1907

© 2015 - 2018 by Scuola Campanaria Verona.