Santissima Trinità in Monte Oliveto

La Torre

La chiesa romanica, costruita nel 1073 e ampliata tra il 1130 ed il 1140, venne rimaneggiata nei secoli XVI e XVIII. L’elegante campanile fu iniziato intorno al 1080. La struttura muraria è a corsi alterni in tufo e laterizio, la canna è spartita da due grosse lesene angolari e da una più sottile centrale, vi sono inoltre tre cornici di archetti pensili. La cella campanaria a trifore è a colonne binate. La cuspide conica è in cotto con alla base quattro pinnacoli angolari.

La Torre Campanaria

Le Campane

La prima campana documentata è del 1432, probabile rifusione di una precedente. Altre fusioni sono documentate nel 1768 e 1795. Nel 1803 fu collocato un complesso di cinque campane del fonditore Pietro Partilora, si trattava del terzo complesso in ordine cronologico tra quelli cittadini dopo quelli di San Fermo Maggiore (1755) e San Giorgio in Braida (1776). Delle cinque campane originarie ne rimane solamente una, le altre furono tutte rifuse a causa di lesioni. Il telaio di sostegno è in ferro e le campane sono azionate da un impianto ad elettrificazione totale.

Campana LA#3, la più antica del concerto, fusa nel 1803 da Partilora.

Santissima Trinità - plenum - SCV
00:00 / 00:00

Scheda Tecnica

© 2015 - 2018 by Scuola Campanaria Verona.